Simona Izzo

Simona Izzo
Foto Pizzi
  Attrice e regista. Debutta nel 1985 come regista dopo una lunga carriera di attrice con il TV Movie “Parole e baci” diretto insieme alla sorella Rossella e interpretato da Ricky Tognazzi e Roberto Citran.

Del 1987 è invece “Arrivederci e grazie”, interpretato da Ricky e Ugo Tognazzi, diretto da Giorgio Capitani, di cui scrive soggetto e sceneggiatura.

Nell’88 scrive insieme a Bigagli la sceneggiatura di “Piccoli equivoci” diretto da Ricky Tognazzi; e 13 puntate per la televisione di “Gente di famiglia” insieme a Ennio De Concini. Nell’89 scrive “La Sindrome” TV Movie diretto da Bolognini. Nel ‘90 viene rappresentato a Roma il monologo teatrale, scritto sempre dalla Izzo,“40 e 4”.

Nel ‘91 scrive “Ultrà” diretto da Ricky Tognazzi. Il film, Orso d’argento al festival di Berlino, viene premiato, oltre che dal pubblico, da altri numerosi riconoscimenti italiani ed esteri.
Nel ‘93 scrive “La Scorta”, uno dei maggiori successi di pubblico e di critica della stagione, in concorso ufficiale al Festival di Cannes 1993 , vincitore di 5 David di Donatello e del Premio “Efesto d’Oro” per la migliore sceneggiatura . Premio del pubblico al Filmfest di Chicago. Premio Agis ‘93 per la migliore sceneggiatura.

Sempre nel ‘93 firma il soggetto e la sceneggiatura del TV movie “Papà prende moglie”, diretto da Rossella Izzo,che ottiene uno dei più alti indici di ascolto della stagione e da cui è stato tratto un libro edito da Mondadori.

Nel ‘94 debutta come regista del film “Maniaci Sentimentali” di cui firma il soggetto e la sceneggiatura e per il quale riceve il David di Donatello come migliore opera prima e numerosi altri premi.

Nel ‘96 firma il soggetto e la sceneggiatura dei 7 episodi del TV Movie “Caro Maestro”, diretto da Rossella Izzo, che raggiunge i massimi indici di ascolto.

Nello stesso anno scrive la seconda serie di “Caro Maestro” e la sceneggiatura del film “Vite strozzate” regia di Ricky Tognazzi, presentato al Festival di Berlino e vincitore del Premio Alfred Baur nel ‘96.

Sempre nel ‘96 prepara e dirige il film “Camere da letto”. Nel ‘98 collabora alla sceneggiatura di un film americano Exellent Cadavers Regia di Ricky Tognazzi. Nel ‘99 scrive il film “Canone Inverso”, regia di Ricky Tognazzi, premiato da 5 David di Donatello.

Nel 2002 cura la sceneggiatura, del film-tv “Il Papa Buono”, regia di Ricky Tognazzi e della fiction Rai “Lo zio d’America” per la regia di Rossellla Izzo. Nel 2002 scrive il suo primo Libro “Diario di una donna che ha tradito”. Editore Avagliano. Nel 2003 dirige insieme a Ricky Tognazzi il film "Io no" protagonisti: Gianmarco Tognazzi, Ines Sastre, Francesco Venditti e Myriam Catania. Nel 2004 scrive il secondo libro “SMS Sesso matrimonio sofferenza” Editore Gallo e Calzati. Nel 2005 scrive il libro “L’amore delle Donne” editore Mondadori. Nel 2006 firma la sceneggiatura della fiction Rai “Lo Zio D’America 2”. Nel 2007 scrive e gira il film “Tutte le donne della mia vita”, protagonisti Luca Zingaretti, Vanessa Incontrada, Michela Cescon, Rosalinda Celentano, Lisa Gastoni, Ricky Tognazzi. Contemporaneamente al film esce il libro omonimo per Marlin Editore. Nello stasso anno esce anche “L’amore delle donne”, edito da Arnoldo Mondadori Editore. Nel 2009 per lo stesso editore esce “Mascalzoni latini – Come ci amano gli uomini” e nel 2010 Sperling & Kupfer dà alle stampe “Quando l’amore non aspetta – Storie di uomini e passione: come ritrovare il controllo del piacere”, scritto con Vincenzo Mirone. Nel 2011 è sceneggiatrice del film di Ricky Tognazzi “Il padre e lo straniero”, nel 2012 è sceneggiatrice e aiuto regista della miniserie di Rai Uno “Il caso Enzo Tortora – Dove eravamo rimasti?”, diretto e interpretato da Ricky Tognazzi. Nell’autunno 2012 è concorrente, in coppia con suo figlio Francesco Venditti, del reality show “Pechino Express”.