Cerimonia di premiazione 2010

Premio Laurentum edizione 2010
Cerimonia di premiazione al MAXXI


Maria Luisa Spaziani, Gianni Letta,
Pino Insegno, Roberto Sergio
e Giovanni Tarquini
Gianni Letta, Ennio Morricone
e Giovanni Tarquini


Nella bella e suggestiva sede del MAXXI, opera architettonica dalle forme innovative e spettacolari, progettata da Zaha Hadid ed inaugurata nel 2010, si è svolta martedì 30 novembre la cerimonia di premiazione a conclusione dell’edizione 2010 del Premio Laurentum per la Poesia, un’edizione memorabile che ha coinvolto oltre 17.000 amanti della poesia con oltre 2.088 elaborati in gara.

ll noto attore Pino Insegno ha condotto la cerimonia, che ha aperto, sul palco insieme al Presidente della Giuria, Gianni Letta, a Roberto Sergio, Direttore del Premio e a Giovanni Tarquini, Presidente del Centro Culturale Laurentum, leggendo il messaggio di auguri inviato dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Gianni Letta, dopo aver espresso parole di elogio per l’impegno promosso dal Centro culturale Laurentum a favore della diffusione della poesia italiana nel mondo, ha suscitato profonda commozione nel pubblico consegnando al celebre compositore Ennio Morricone il Premio alla Carriera, tributato alle più eminenti personalità che, nel corso della propria carriera, si sono distinte per l’eccellenza e l’unicità della propria produzione artistica oppure del proprio valore professionale, apportando un contributo esemplare nella storia culturale del nostro Paese ed assegnato lo scorso anno a Raffaele La Capria. Palpabile è stato fra i presenti in sala il sentimento di orgoglio per l’appartenenza al popolo italiano di un simile genio e talento musicale.

Particolare solennità ha caratterizzato la consegna da parte dello stesso Gianni Letta alla poetessa Maria Luisa Spaziani del Premio I Valori della Cultura, vinto nelle precedenti edizioni da Raffaele La Capria, Antonello Venditti e Michele Placido, e istituito nel 2007 dal Centro Culturale Laurentum per premiare eminenti personalità in ambito artistico – culturale che, attraverso l’uso della parola scritta, orale e musicata, si sono distinte per un’opera creativa di diffusione e promozione dei valori universali più nobili di cui la cultura è portatrice ed espressione al tempo stesso.

Gianni Letta ha quindi premiato il vincitore della XXIV edizione del Premio Laurentum per la poesia, sezione Libri e raccolte di poesia, il Prof. F. M. Emanuele, Presidente della Fondazione Roma e della Fondazione Roma-Mediterraneo, Sovraintendente culturale del Museo Fondazione Roma e, dal 2009, Presidente dell’Azienda Speciale Palaexpo di Roma. Saggista e autore di numerose pubblicazioni in materia di diritto ed economia, ha esordito come poeta con l’opera Un lungo cammino (2008) - che gli è valsa il Premio alla cultura Tor di Nona e il Premio Margutta. Ha vinto il Premio Laurentum per la Poesia con la sua ultima opera, Le molte terre (2010), già vincitrice del Premio letterario internazionale Mondello. A dimostrazione del sua passione per la poesia e del suo sostegno ai valori del Centro Culturale Laurentum ha voluto devolvere il suo premio a favore di future iniziative volte alla diffusione della poesia tra i giovani.

La conduzione di Pino Insegno, autore amatissimo dal pubblico e grande sostenitore del Premio Laurentum, ha divertito il pubblico e i poeti in sala, come sempre numerosissimi, scandendo i momenti più salienti della cerimonia. Come ogni anno l’occasione è stata momento di incontro per i molti poeti iscritti al Premio provenienti da tutte le parti d’Italia, dal Veneto alla Sicilia dal Piemonte alla Puglia, e appartenenti a contesti e generazioni diverse, ma profondamente uniti dall’amore per la parola poetica.

Nonostante il maltempo, scioperi e manifestazioni, che hanno paralizzato per ore la città di Roma, minacciando di rendere impossibile l’arrivo di giurati e poeti, la sala era gremita e il pubblico trepidante. Tra i presenti numerosi rappresentanti delle istituzioni e del mondo politico, che da sempre sostengono l’attività del Centro Culturale tra i quali l’onorevole Luciano Ciocchetti, Vicepresidente della Regione Lazio e Assessore all’Urbanistica, Rodolfo De Laurentiis, Consigliere d'amministrazione Rai, Marco Staderini, Amministratore Delegato di Acea, Pierluigi Borghini, Presidente di Eur S.p.a., Riccardo Mancini, Amministratore Delegato di Eur S.p.a., l’onorevole Alessandro Forlani e l’onorevole Roberto Rao, Roberto Sgalla, capo della polizia Stradale, Alfio Pini, Capo dei vigili del fuoco, oltre a volti noti del mondo culturale e dello spettacolo: l’attore Ugo Pagliai e Fiamma Izzo, nota soprano e manager del doppiaggio con la sorella Giuppy Izzo, attrice e doppiatrice.

pagina successiva >>