Ed. 2008
Il premio Laurentum conquista critica e pubblico

Gianni Letta intervistato prima della cerimonia di premiazione

Nella prestigiosa location del Teatro Valle di Roma, il più antico teatro capitolino, il 9 dicembre si è conclusa l'edizione 2008 del Premio Laurentum.

I numeri certificano un sorprendente successo a conferma del grande interesse degli italiani per la poesia. "Il premio Laurentum è in crescita - ha detto durante la cerimonia Gianni Letta, presidente della Giuria e storico pigmaglione del Premio - che ha tenuto a battesimo quando era direttore del quotidiano Il Tempo - i numeri sono significativi. Dimostrano che la poesia interessa. Anche se oggi gli editori scappano davanti alla poesia".

L'edizione di quest'anno ha registrato infatti un notevole incremento in termini di partecipazione: 13.836 partecipanti alle diverse sezioni tra iscritti, votanti e intervenuti, più di 2.000 autori iscritti, per un totale di 3.401 elaborati in gara. In particolare la XXII Edizione del Premio ha raccolto 1.100 autori iscritti e 2.440 elaborati mentre la seconda edizione del Premio online AAMS ha incrementato ulteriormente il numero dei partecipanti, estendendo ulteriormente i confini geografici dell'iniziativa anche in ambito internazionale. Sono state 685 le poesie iscritte online e 5.209 i commenti inviati, 4.450 indirizzi email registrati per votare le poesie in gara. Si sono poste le basi, come ha sottolineato Roberto Sergio, direttore del Premio, per affrontare una nuova sfida, la creazione del primo social network italiano interamente dedicato al mondo della poesia. Fortemente voluto dal Centro Culturale Laurentum, il Portale della poesia sarà una piazza virtuale dove si potranno dare appuntamento poeti, appassionati di poesia, e tutte quelle persone che quotidianamente si impegnano a trasformare le proprie emozioni in versi.

Novità di quest'anno è stata la prima edizione del Premio SMS Vodafone che ha registrato 256 iscritti per un totale di 2.136 espressioni di voto via sms. Si è scelto uno strumento di comunicazione veloce, familiare ai più giovani per coinvolgere le nuove generazioni e avvicinarle al mondo della poesia puntando sulla loro propensione ad esprimere i propri sentimenti e stati d'animo.

Al concorso di poesia hanno partecipato poeti provenienti da tutta Italia e alta è stata la qualità delle opere in concorso. Non è stato facile il lavoro di selezione della giuria, presieduta da Gianni Letta e composta, oltre che da tre nomi di spicco della poesia italiana, Corrado Calabrò, Rino Salvatore Cerminara e Maria Luisa Spaziani, da Mauro Miccio, Roberto Sergio, direttore del Premio e fondatore del Centro Culturale Laurentum, da Angelo Bucarelli, dallo scrittore e sceneggiatore Raffaele La Capria, già vincitore del "Premio Strega" 1961, del "Premio Campiello" alla carriera nel 2001 e insignito proprio lo scorso anno dal Centro Culturale Laurentum del Premio speciale I valori della cultura, e da due personaggi del mondo dello spettacolo, amati e apprezzati dal pubblico e dalla critica, l'attrice e regista Simona Izzo e il cantautore Daniele Silvestri.

Il Premio speciale I valori della cultura 2008 è stato tributato dalla giuria e consegnato direttamente dal presidente Gianni Letta al cantautore Antonello Venditti per avere saputo offrire, con la sua musica, una chiave interpretativa alle difficoltà del mondo moderno. "Ha segnato la storia di tutti noi - ha aggiunto Roberto Sergio, direttore del Premio - Io sono del 1960 e lo conosco da quando avevo pochi anni, mi ha sempre emozionato. È forse uno dei pochi poeti, a me piace chiamarlo così, che riesce a mettere insieme le generazioni più adulte e quelle più giovani. È romano e questo mi pare il posto giusto per premiarlo".