II Premio Italiani nel mondo - Vincitore
I° classificato: Valeria Di Marco

AFGHANISTAN
IL VOLTO DELLA GUERRA

Il volto della Guerra è nascosto
dalla rete di un burqa,
una gabbia leggera,
che imprigiona lo sguardo.

E’ negli occhi dei bambini,
prigionieri delle loro paure,
mutilati o ciechi
per giocattoli improvvisati,
piovuti da un cielo ostile.

Il volto della Guerra
è avvolto da turbanti neri,
che ignorano preghiere
e mascherano l’odio di religione.

E’ nel deserto dei mujaheddin
e sulle cime dei monti,
nella scuola negata
alla donna oltraggiata.

Il volto della Guerra
è nell’attesa quotidiana
che il massacro finisca,
è nella morte lenta
che il terrore ha seminato.

E’ tra le vette frastagliate
di un paese lacerato
tra lande sconfinate
coltivate ad oppio.

Il volto della Guerra
è nel sorriso incantato
delle donne di Herat,
ammiccanti tra i fasti
di un glorioso passato.