II Premio Social Network - Vincitore
I° classificato: Galli Dascia


NON BENDATE I BAMBINI

Non raccontate ai bambini il mondo dei lupi,
guardateli giocare con ghirlande di girotondi.
Non lasciate ai bambini solo armi e cemento
che tingon di viola la pioggia ed il vento.

Non lasciateli soli col fuoco di piombo
su terre deserte per renderli grandi.
Perdetevi in loro come aquiloni nel cielo
memoria candida di tappeti bianchi.

Non bendateli agli occhi come cormorani,
lucro tinto di nero per avide fauci.
Non copriamogli il mare privando emozioni
di blu ormai ha solo il suono di alcune vecchie canzoni.

Non raggirate i bambini con falsi sorrisi,
inganno negli occhi sui volti del male.
Non persuadeteli con sogni impossibili
lasciategli il volo che hanno scelto di fare.

Non opprimete i bambini con vecchie morali
distorte e confuse tagliereste le ali
e se anche voi dubitate per falsa coscienza
preservate i bambini dalla vostra sapienza.

Non proteggete i bambini con campane di vetro,
non soffocateli di vostre paure,
non insegnategli il bieco cinismo
ma lasciateli liberi per verdi radure.

Ma se proprio volete un mondo migliore
abbiate il coraggio di farvi da parte,
voi vecchi, voi anziani voi tristi gendarmi
non alzate le mani sulle candide carni.

Lasciateli correre verso nuovi ideali
verso nuovi orizzonti più veri e reali
camminare su ponti di arcobaleni e aurore nuove
come appaion le nuvole quando non piove.

L’amore non si insegna, si può solo provare
e se non vi fa paura la magia dell’amare
credeteci ancora con maggiore fiducia
poiché è l’unica cosa che potete donare.