II Premio online

Con la I edizione del Premio Laurentum di Poesia online,
concorso di poesia per Autori in Rete, la febbre della poesia impazza sul Web

Con l"Edizione 2007 del Premio, il Centro Culturale Laurentum ha deciso di affiancare al concorso tradizionale, che prevede la spedizione degli elaborati poetici per posta, una nuova sezione del premio online, dando a tutti la possibilità sia di pubblicare su questo sito la propria poesia nel cassetto, sia di leggere, commentare, votare tutte le poesie pubblicate. La grande novità di quest"apertura al Web è consistita nel fatto che a decidere i vincitori nella sezione online del Premio è la Giuria popolare della Rete.
Si è trattato di un"idea finalizzata a cercare di portare la cultura anche a pubblici meno specialistici, ma non per questo meno bisognosi dell'arricchimento interiore che la poesia può dare.
Il Centro Culturale Laurentum ha deciso che forse valeva la pena di uscire dai cenacoli di nicchia delle elitè intellettuali, per avvicinare alla cultura i giovani e, per farlo, ha scelto il Media più appealing per il target giovani, Internet, di cui ha deciso di sposare le logiche e le modalità di fruizione, in particolare quelle che vanno in direzione della piena partecipazione e della costruzione e diffusione dei contenuti nella Rete. Quella dimensione partecipativa in base alla quale sono stati già coniati i termini Web 2.0 e Social Networking, a sottolineare che anche il Web, per quanto giovane, ha già raggiunto una seconda fase evolutiva dove la comunicazione diventa bidirezionale e l"utente – già interattivo – diventa pienamente attivo e racconta la propria visione del mondo, le sue immagini, il suo blog, i suoi video, le sue parole, che in qualche fortunato caso diventano poesia, come nel caso di Premiolaurentum.it!
Il premio Laurentum online si è innestato in questo filone e ha cercato di dirottare all"interno di un sito, con la "scusa" di un concorso serio e autorevole, il bisogno degli utenti di esprimersi, confrontarsi e comunicare con gli altri attraverso la forma più nobile della parola scritta, la poesia.
E questa novità del premio online e di una Giuria di internauti ha fatto registrare un eccezionale consenso di pubblico. Tradotto in numeri, può essere sintetizzato nei seguenti dati: 688 iscritti, di cui 639 per la sezione poesia in italiano e 49 per la sezione poesia in vernacolo, 15.697 email registrate per espressione di voto e circa 700 commenti inviati al sito.
Una partecipazione estremamente significativa per attività, cosiddette "di nicchia", come quelle poetico-culturali, che assume un maggior valore, in termini di redemption, se valutata in confronto ai risultati delle statistiche di monitoraggio delle performance del sito www.premiolaurentum.it: in meno di due mesi il sito ha registrato quasi 650 mila pagine visitate, più di 6 mila bandi di concorso scaricati, più di 6 milioni di hits registrati, totalizzando oltre 45.700 visite uniche.
Ampia è stata la partecipazione di utenti connessi da altri paesi con centinaia di visite dagli Stati Uniti e dalla Svezia, e significative partecipazioni anche da Spagna, Germania, Regno Unito, Israele e Australia.
Interessante è stato anche il movimento comunicazionale generato a latere dell"iniziativa: molti aspiranti poeti si sono ingegnati nei modi più impensati per promuovere le loro poesie e farsi votare: alcuni hanno addirittura inserito dei banner "autopubblicitari" o dei link al nostro sito nei blog, o in siti specializzati.
Un"iniziativa importante, dunque, che, oltre a proporre un modo innovativo per promuovere l'amore per la cultura e la poesia, una vetrina per poeti emergenti e, soprattutto uno spazio di dialogo e confronto su temi "alti", è riuscita a coinvolgere ed avvicinare ad un argomento di per sé selettivo e discriminante come la poesia soprattutto i giovani attraverso uno degli strumenti da loro più utilizzati.
Al riguardo, Simona Izzo, componente della giuria del Premio Laurentum ha commentato "I giovani possono riconoscersi nella poesia perché è sintesi ed esprime un sentimento estremo come quelli che i ragazzi di oggi vivono. Oggi il Web è il vero territorio dei giovani, proprio perché è veloce, viaggia ai loro stessi ritmi. E io mi auguro che diventi sempre più un mezzo ulteriore per spingere i giovani a scrivere, a leggere e a diffondere le proprie poesie".
Va altresì evidenziato che il Centro Culturale Laurentum ha deciso di tributare delle menzioni speciali ad alcune poesie del concorso online, selezionate e ritenute di particolare valore da una commissione di esperti, coordinata dal noto critico, Angelo Bucarelli, membro della Giuria della XXI Edizione del Premio Laurentum.