IX Premio I valori della Cultura

Assegnato al Prof. Enrico Malato
il IX Premio i Valori della Cultura



Roma, 1 dicembre 2015 - Per la IX edizione del Premio i Valori della Cultura, il Centro Culturale Laurentum ha individuato nel Professor Malato la giusta personalità a cui conferire il prestigioso riconoscimento.

Il Premio, che fino ad oggi è stato attribuito a Raffaele La Capria (edizione 2007), ad Antonello Venditti (edizione 2008), a Michele Placido (edizione 2009), a Maria Luisa Spaziani (edizione 2010), a Pippo Baudo (edizione 2011), ad Antonio Paolucci (edizione 2012), a Davide Rondoni (edizione 2013) e l’anno scorso a Lina Wertmuller, mira ad insignire eminenti personalità in campo artistico-culturale che si siano distinte per un’opera di diffusione e promozione dei valori universali più nobili di cui la cultura è portatrice ed espressione al tempo stesso.

ll Centro Culturale Laurentum, si legge nella motivazione, “si pregia di assegnare il Premio al Professor Enrico Malato, Emerito di Letteratura italiana presso l’Università di Napoli <>, fine letterato, linguista e filologo, Direttore di prestigiosi collane editoriali, periodici e pubblicazioni letterarie, figura di vertice di autorevoli Centri Studi e Commissioni scientifiche danteschi e della Casa di Dante in Roma, insignito con <> e medaglia d’oro del Presidente della Repubblica riservati <>, per una vita spesa a favore dello studio, della ricerca e della promozione culturale, intesi come strumenti di diffusione del progresso civile e per l’impegno profuso, in particolare, nei riguardi della formazione e della crescita culturale delle giovani generazioni"

Enrico Malato - Biografia (sintetizzata da un CV accademico)

Emerito di letteratura italiana presso l’Università di Napoli “Federico II”, si è occupato di vari momenti, aspetti, figure della tradizione letteraria italiana dalle Origini al Due e Trecento (poesia e prosa del Duecento, Dante, Boccaccio), del Cinque e Seicento (Machiavelli, Aretino, Tasso, G.C. Cortese e G.B. Basile), del Sette e dell’Ottocento (Galiani ed altri Illuministi meridionali, Di Giacomo, Russo, Capuana); e ancora di problemi di teoria e metodologia della ricerca letteraria, linguistica e filologica.

E’ Direttore delle collane editoriali “I novellieri italiani”, “Testi e documenti di letteratura e di lingua”, “Documenti di poesia”, “I Diamanti”, “Astrolabio”, dei periodici “Filologia e Critica”, “Rivista di Studi Danteschi”, “Bibliografia Generale della Lingua e della Letteratura Italiana (BIGLI)”, nonché di una Storia della letteratura italiana in 14 voll. (1995-2005). E’ Presidente del Centro Pio Rajna – Centro di studi per la ricerca letteraria, linguistica e filologica, e delle Commissioni Scientifiche preposte alle Edizioni Nazionali dei Commenti danteschi e delle Opere di Niccolò Machiaveli e di Pietro Aretino. E’ Vicepresidente della Casa di Dante in Roma, per la quale ha curato con Andrea Mazzocchi, la pubblicazione della serie: Lectura Dantis Romana, Cento canti per cento anni (“letture” dei cento canti della Divina Commedia: 3 voll. in 6 tomi).

Ha ideato e promosso una “Nuova Edizione commentata delle Opere di Dante (NECOD)”, in 16 voll., in vista del settimo Centenario della morte del Poeta, nel 2021 (di cui una sintesi programmatica è il saggio “Per una nuova edizione commentata delle Opere di Dante”, 2004, e un’anticipazione il suo “Saggio di una nuova edizione commentata delle opere di Dante, I, II canto dell’Inferno”, 2007).

Specificamente in tema dantesco, tra le sue pubblicazioni si segnalano: Lo fedele consiglio de la ragione. Studi e ricerche di letteratura italiana (1989), Dante e Guido Cavalcanti. Il dissidio per la “Vita nuova” e il <> di Guido (1997, 2004 con una Postfazione Nuove prospettive degli studi danteschi)., Dante (1999-2009), Studi su Dante. <, mentre è in avanzata preparazione una edizione a sua cura della” Divina Commedia” per la collana “I Diamanti” (integrata da un Dizionario della “Divina Commedia”) propedeutica a un più apio commento al poema che vedrà la luce nella NECOD. Tra i suoi ultimi lavori di argomento dantesco, Dante al cospetto di Dio (Roma, Salerno Editrice, 2013).

Il 3 aprile 2002 è stato insignito con un <> e medaglia d’oro del Presidente della Repubblica riservati <>. Testo.